Google utility

Google analytics

Questo è utilissimo software di analisi dei dati web che consente di tenere monitorato l’andamento del proprio sito, analizzando i dati di traffico e valutando l’efficacia delle campagne di marketing. Determina in che modo gli utenti arrivano al sito, le loro modalità di navigazione e come è possibile migliorare ulteriormente il servizio offerto: informazioni utili per il miglioramento del ritorno sull’investimento, per l’aumento delle conversioni e per l’incremento dei guadagni derivanti dal web.
In generale i webmaster, oltre che costruire un sito/blog,devono stare anche molto attenti alle sue statistiche(visitatori, il traffico generato, le pagine più lette, le keywords più efficaci e questo genere di informazioni).
Andiamo a vedere come si fa ad usare e ad installare sulla vostra pagina web.

  1. Prima di tutto, assicuratevi di avere un account Google. Se non ce l’avete, createlo e loggatevi poi su Google Analytics per cominciare con l’attivazione del servizio
  2. Registrate il vostro sito web, inserendo l’URL, scegliete il nome dell’account, impostate il fuso orario e date l’ok
  3. Nella schermata successiva, inserite cognome, nome e paese di appartenenza. Confermate, accettate il dislcaimer e proseguite.
  4. Avete così concluso l’impostazione del vostro account Google Analytics. Nella pagina risultate ora vedrete un codice, è quello che vi serve perché il servizio possa leggere i dati provenienti dal vostro sito. Copiatelo ed incollatelo appena prima del tag (si trova nel file HTML quasi in fondo alla pagina, se avete un blog andate su Modelli/HTML), nella pagina di cui volete registrare le statistiche.

In questo modo,ogni volta che effettuerete l’accesso a Google Analytics,potrete visualizzare le statistiche registrate come visite, pagine più lette, sorgenti di traffico e molto altro ancora.

Google Trends
Google Trends indica qual è il trend delle parole più ricercate(quindi per determinate parole chiave da utilizzare in un blog o sito web ad esempio)

Google Adsense,è un servizio di banner pubblicitari offerto da Google.

Con AdSense è possibile pubblicare annunci pubblicitari sul proprio sito web, guadagnando in base al numero di esposizioni dell'annuncio pubblicitario (impression) o click sugli annunci.

Il servizio è collegato con AdWords, ed è in grado di gestire gli annunci degli inserzionisti adattandoli al contenuto della pagina web in base alla pertinenza.

La registrazione al servizio AdSense è gratuita e necessita di un account Google. Entro 48 ore viene confermata o respinta la richiesta di affiliazione al programma. In caso di esito positivo è possibile utilizzare immediatamente il servizio, accedendo alla sezione AdSense del proprio account personale.

Il servizio consente di selezionare il tipo di annunci da pubblicare sul proprio sito (scegliendo tra annunci, referral, motori di ricerca personalizzati e annunci per cellulari). È anche possibile personalizzare il banner scegliendone forma, dimensione e colori, così da poterli adattare al meglio alla pagina. È possibile anche indicare il tipo di creatività: testuale, visuale o entrambe. Con visuale si intende pubblicazione di un annuncio in formato gif\jpeg\flash.

AdSense offre un servizio di statistiche che segnala il numero di impression e click, i ricavi giornalieri e totali.

Il rapporto tra click sui banner/annunci e le "impression" degli annunci è espresso in percentuale ed è chiamato CTR della pagina (Click Through Rate). In base al CTR, AdSense calcola l'RPM della pagina ovvero l'efficacia degli annunci (costo per mille impression), ossia il ricavo che l'utente ottiene ogni 1000 visite della pagina.

Ogni mese, al raggiungimento della soglia minima di 70 euro (100 dollari), Google invia il pagamento al publisher.

Per i siti con milioni di pageview al mese, Google AdSense riserva un trattamento speciale con possibilità di personalizzare alcune funzionalità e con l'assegnazione di un responsabile che consiglierà il publisher su come ottenere maggior rendimento dai propri spazi pubblicitari. Oltre ai responsabili interni, Google ha certificato dei partner in grado di ottimizzare la resa degli spazi pubblicitari degli editori.

il programma pubblicitario offerto da Google è molto usato in tutto il mondo. Devi sapere che Google Adsense paga davvero poco nella maggiorparte dei settori, c’è però un 10% che riceve click con valori altissimi. Prima di tutto bisogna precisare che non esistono dei dati ben precisi che attestano in assoluto quale sia l’argomento più importante e remunerativo, infatti il pagamento del click dipende in special modo anche dall’investimento nella campagna pubblicitaria del richiedente.
Ma senza dubbio ci sono degli argomenti che prevalgono su tutti gli altri per quanto riguarda il guadagno, ecco di seguito una piccola lista che potrebbe esservi molto utile.
Tra gli argomenti meglio pagati troviamo il Trading Online.

Google Adwords  è un servizio online di advertising che permette di inserire spazi pubblicitari all’interno delle pagine di ricerca di Google. Questi annunci sono visualizzati solitamente in alto, a destra e sotto i risultati di ricerca e vengono selezionati da un algoritmo che, tra le tante variabili, tiene conto delle keyword ricercate dall’utente. Così facendo verranno mostrati annunci pertinenti agli scopi dell’utente, migliorando così anche l’investimento da parte delle aziende che pubblicano tramite questo servizio. AdWords è la principale fonte di remunerazione per il gruppo Google che nel 2013 ha permesso di guadagnare più di 50 miliardi di dollari.

get-fans-88x31






beruby.com - Risparmia acquistando online
qr gradagna con facebook
qr gradagna con facebook
Popolarità
adf.ly banner
adf.ly banner
free counters
home page
sito web